Il mercato digitale italiano cresce! L’industria 4.0 e WimTVPro 4.0.

“L’Italia che innova supera le incertezze economiche. Ora avanti tutta su Industria 4.0 e competenze”

 

Il rallentamento del quadro macroeconomico non intacca le potenzialità di ripresa della digitalizzazione del Paese. Lo evidenziano le rilevazioni Assinform, condotte in collaborazione con NetConsulting Cube, sull’andamento del mercato Ict in Italia nel primo semestre 2016.

Il mercato digitale italiano (informatica, telecomunicazioni e contenuti) è cresciuto dell’1,2% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, a 31.953 milioni di euro, lasciando intravedere una crescita per l’intero 2016 dell’1,3% a 65.759 milioni a fronte di una crescita 2015 dell’1% e di cali continui negli anni precedenti. E se si scorpora dal mercato la pur importante componente dei servizi di rete di telecomunicazione, il confronto diventa ancora più incoraggiante con una crescita del 3,2% nel primo semestre del 2016, contro il 2,5% del primo semestre dell’anno scorso.

“Il cambiamento è già in atto, ma ancora e solo nei settori più dinamici. Va assecondato ed esteso e le priorità sono note. Attengono alla diffusione delle infrastrutture digitali in banda larga, all’attuazione della Strategia Digitale, ai nuovi programmi Industria 4.0, alla creazione di competenze digitali, da intendersi anche come capacità di interpretare i vantaggi del digitale – evidenzia ancora il presidente – È importante mettere una marcia in più nella’attuazione dell’Agenda Digitale a partire da Spid e Italia Login e da quanto concorre al rafforzamento del percorso di digitalizzazione della PA. Così com’è altrettanto importante – ha continuato Santoni –dar seguito al disegno annunciato con il programma Industria 4.0, che se messo in pratica dà una marcia in più su molti fronti: il coinvolgimento dell’indotto dei servizi; il cambiamento dell’approccio all’incentivazione, attraverso misure di stimolo ed agevolazione che lasciano margini all’imprenditorialità; la costruzione di un ecosistema digitale in cui hanno ruolo i poli d’eccellenza tecnologica; il coinvolgimento degli stakeholder; la messa in campo di risorse non inferiori a quelle dei paesi con cui concorriamo. Ma quel programma bisogna realizzarlo al più presto. Perché ne abbiamo bisogno e anche per evitare che l’attesa si trasformi in un rinvio delle intenzioni di investimento.”

Con il programma 4.0 proponiamo : WimTVPro per WordPress, un plugin Directory , che include la funzionalità di Palinsesti con inserzioni pubblicitarie.

Con WimTVPro puoi:

Pubblicare in streaming gratuito o pay per view video on demand, playlist, eventi live e video registrati di eventi live già trasmessi

Impostare criteri di privacy per rendere i video visibili a chiunque o solo a determinati utenti

Impostare un tuo player personalizzato per ambiente browser

Fare embed dei tuoi video on demand o live su qualsiasi sito

Controllare e monitorare le statistiche di accesso ai tuoi contenuti

Pubblicare i tuoi eventi live su WimLive, la pagina della programmazione di tutti gli eventi live di WimTV

Creare un canale video su WimTV entrando così a far parte della community

Dare ai tuoi utenti la possibilità di vedere i tuoi video sull’app WimView.

http://www.wimlabs.com/wimtvpro.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *