Abbattiamo i muri sui diritti d’autore.

La trasparenza e la creatività due capacità per vincere.

La diretta streaming per la trasparenza e la web Tv per la creatività.

Quest’anno si celebra la XXX Edizione del Festival Internazionale di Cinema e Televisione e si accenderanno i riflettori sul “Cinema di servizio pubblico” il 21 e 22 ottobre a Roma. Il tema di fondo “Trent’anni di Eurovisioni, sessant’anni del Trattato di Roma: quale audiovisivo per l’Europa di domani?

Bisognerà sfruttare in maniera decisamente migliore le notevoli opportunità offerte dalle tecnologie digitali, che non conoscono confini. Per realizzare questo obiettivo dovremo avere il coraggio di superare i compartimenti stagni delle regolamentazioni nazionali nel settore del diritto d’autore. Il mercato unico digitale offrirà al mondo degli affari, in particolare agli imprenditori, nuove possibilità di espansione in tutta Europa. È quindi necessaria un’azione immediata per abbattere le barriere che bloccano l’attività online attraverso le frontiere, tra cui le divergenze tra i diversi Stati membri nel diritto dei contratti e nella disciplina del diritto d’autore e l’alleviamento dell’onere dell’IVA.

La rapida evoluzione tecnologica e lo sviluppo di nuovi modelli aziendali di distribuzione dei contenuti agiscono sul paesaggio audiovisivo: gli spettatori accedono via internet ai contenuti audiovisivi con modalità sempre più diversificate, i dispositivi portatili (come gli smartphone) modificano le abitudini di visione. La direttiva sui servizi di media audiovisivi , che ha favorito la circolazione dei programmi audiovisivi e dei servizi di media all’interno dell’UE devono comunque sottostare a obblighi meno rigorosi, perché l’utente dispone di maggiore scelta e controllo su contenuti e tempi di visione. Aiutando le piccole imprese a entrare nel mondo online e a raggiungere nuovi mercati. I modelli aziendali tradizionali sono stati messi in discussione, rapidamente e profondamente, dall’emergere di piattaforme nuove, oggi anch’esse in crescita esponenziale, dedicate a servizi nei settori della mobilità, turismo, musica, audiovisivi, istruzione, finanza, alloggio e assunzione di manodopera.

Successivamente dovranno esserci le Pubbliche amministrazioni in rete che in modo trasparente metteranno in evidenza alcune decisioni prese durante un consiglio comunale ed alcuni clienti di Cedeo lo fanno già!

Noi ci siamo!

www.wim.tv

http://wimlabs.com/stream4u/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *